CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE

I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri della popolazione residente nel Comune (residenza, stato di famiglia, cittadinanza, stato libero, nascita, morte, matrimonio, godimento diritti politici….).

Non serve più presentare certificati agli enti pubblici né ai gestori di pubblici servizi (ad esempio Poste, Enel), i quali devono richiedere agli utenti esclusivamente autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà.

I certificati sono utilizzabili solo fra privati e sono assoggettati all’imposta di bollo e ai diritti di segreteria. Le esenzioni costituiscono un’eccezione e riguardano usi specifici previsti dalla legge :

certificati di nascita, matrimonio, morte;
certificati richiesti dagli organi giurisdizionali (adozione, divorzio, separazione):
processo penale, tutela e curatela;
certificati di esistenza in vita o simili per le pensioni estere;
certificati richiesti direttamente da associazioni sportive affiliate al Coni;
certificati richiesti da ONLUS iscritte all’albo del Ministero delle Attività Produttive.

SERVIZI ON LINE PER L’AUTOCERTIFICAZIONE (INTERPRANA )

Il servizio INTERPRANA consente di accedere ai servizi di visura e autocertificazione anagrafica. Accedendo al portale, ciascuno può consultare i dati d'anagrafe propri e dei familiari (Residenza, Esistenza in vita, Stato libero, Nascita, Cittadinanza, Stato di famiglia, Morte, Matrimonio, Storica di residenza, Storica cambi di abitazione, Storica stato di famiglia) e stampare documenti di autocertificazione già precompilati con i dati presenti in anagrafe.

Per l'accesso al portale bisogna avere a disposizione la propria Carta Regionale dei Servizi (tessera sanitaria elettronica) già attiva ed avere a disposizione il "PIN" per l'accesso. L'attivazione della carta può essere richiesta al distretto sanitario, che invierà al proprio indirizzo di residenza il "PIN".

Bisogna avere un lettore di smart card correttamente installato sul proprio PC. La Regione FVG consegna gratuitamente un lettore per ogni famiglia che ne faccia richiesta.

Tutti gli approfondimenti sono disponibili alle pagine del portale regionale INTERPRANA e della CRS (Carta Regionale dei Servizi).

Riferimenti normativi

Dati unità organizzativa responsabile

Ufficio Servizi Demografici

Attività dell'UO

gestione servizi di anagrafe, stato civile, elettorale e leva militare, servizio statistico comunale - censimenti, gestione amministrativa del servizio di anagrafe canina in collaborazione con la Polizia Municipale, passaggio proprietà beni mobili registrati

Recapiti telefonici

0431-409177/176/165/124/224

Recapiti email

servizi.demografici@lignano.org

Indirizzo

Viale Europa n. 26
33054 LIGNANO SABBIADORO - UD -

Orari

carte d'identità, passaporti, passaggi di proprietà ecc.
Lunedì 9.00 - 13.00
Martedì 9.00 - 13.00 / 15.30 - 17.00
Mercoledì 9.00 - 13.00
Giovedì 9.00 - 13.00 / 15.30 - 17.00
Venerdì 9.00 - 13.00
Sabato 9.00 - 12.30

dichiarazioni e cambi di residenza, SOLTANTO SU APPUNTAMENTO.
Martedì 9.00 - 13.00 / 15.30 - 17.00
Venerdì 9.00 - 13.00

Orario ufficio stato civile
Lunedì 9.00 - 13.00
Martedì 9.00 - 13.00 / 15.30 - 17.00
Mercoledì 9.00 - 13.00
Giovedì 9.00 - 13.00 / 15.30 - 17.00
Venerdì 9.00 - 13.00
Sabato 9.00 - 13.00

Responsabile del procedimento

dott. Francesco Lenardi

Recapiti telefonici

Recapiti email:

mariateresa.miori@lignano.org

Potere sostitutivo

SINDACO

Recapiti telefonici

Recapiti email:

luca.fanotto@lignano.org

Moduli

Altre entità coinvolte nel procedimento

Altre informazioni

Tempi di conclusione del procedimento

0

Silenzio/assenso

False

Termini e scadenze normative

Rilascio in tempo reale allo sportello, 30 giorni per l'invio a mezzo posta.

Modalità di accesso

PRESSO UFFICIO COMPETENTE

Prevede SCIA

False

Strumenti di autotutela

Contro il provvedimento di diniego sono esperibili:

- il ricorso gerarchico al Prefetto territorialmente competente, entro 30 (trenta) giorni dalla data di notifica del medesimo.

- il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 (centoventi) giorni dalla notifica del provvedimento.

- l'azione davanti all’autorità giudiziaria ordinaria, entro 60, (sessanta) giorni dalla notifica del provvedimento, oppuredecorrenti dalla notifica dell'esito del ricorso gerarchico al Prefetto.

Modalità dei pagamenti

Link al servizio online

Customer satisfaction